Logo di www. il bello della vita .it
AMREF Campagna 20 litri di solidarietà
| HOME | Amore e Amicizia | Il diario di TPA | Libri... Cinema&TV | Musica | Foto e Viaggi | FORUM | NEWSLETTER | Mappa |

..| Sezioni |..
..| Community |..
..| Contatti |..
..| Carattere |..
Qui puoi scegliere la dimensione del carattere: molto piccolo piccolo medio grande molto grande
..| Accesskey [?] |..
Home Page | Amore e Amicizia | Diario di TPA | MUsica | VIaggi | Libri... TV e Cinema | FOrum | Newsletter
..| Sostienili |..
AMREF Campagna regali di Natale Sostieni Emergency Sostieni Amnesty International

30/7/06 - 503 click

Stampa la pagina... Stampa! | Invia ad un amico... Invia ad un amico! | Commenta... Commenta!

penna A Tarvisio con Jovanotti

A Tarvisio con Jovanotti

Arriviamo sul presto: vogliamo essere sicuri di trovare posto, di sederci con tutta calma, di avere una buona visuale.
La piazza è piccola e carina, sotto quel campanile imponente e con attorno quei paraventi sembra, come dirà poi Lorenzo, una festa di paese!
Sentiamo le prove: Lorenzo saluta i ragazzi che fanno già la fila per sbirciare un po': pare più allegro di tutti, come un festeggiato che stia per celebrare il proprio compleanno! A fare da apripista c'è la giovane Micol Barsanti che mette l'anima nel presentare le proprie canzoni assolutamente degne di attenzione: è bello constatare la voglia di far ascoltare qualcosa di proprio, un lavoro che si percepisce vissuto e preparato con la massima cura e con talento. Canta tre brani, poi con un dolce sorriso annuncia da fan sfegatata il suo occasionale pigmaglione: Lorenzo è sul palco!

Apre la serata con quella faccia da furbetto e con quel sorriso che mi ha conquistata la prima volta che l'ho visto: sono passati anni da quel primo album! Lui era poco più che un ragazzino, io poco meno, a urlare le sue canzoni e a pensare che finalmente c'era qualcuno che faceva qualcosa di nuovo... Sul palco esordisce dicendo che non gli frega niente del calcio, ma quando è l'Italia a vincere, com'è possibile non festeggiare? E per tutta la durata del concerto affioreranno qua e là inni che ricordano la recente vittoria dei mondiali, con immagini sul megaschermo alle sue spalle di quei gol che ci hanno fatto sognare e quell'euforia ancora respirabile nell'aria malgrado le delusioni che questo sport altrettanto recentemente ha portato con sé...
Lorenzo è carico e profonde energia a tutti: è esigente, vuole che la Piazza Unità d'Italia di Tarvisio canti e balli e salti con lui! Un fiume di mani si muove ondeggiando ai suoi ordini e lui è felice, lo si capisce, lo si vede. Dice che trovare un senso e una propria via non è facile, ma bisogna farlo, ogni giorno, perché l'energia giusta spesso si crea e ci si sente parte di un flusso e quando questo accade, si è sulla strada giusta.
Canta col cuore e fa cantare molti ragazzi e cerca di coinvolgere i numerosissimi bambini che sono venuti con tutto il loro entusiasmo ad ascoltarlo!
Dagli ultimi toccanti e magnifici successi tratti da "Buon sangue", quali "Mi fido di te" e "(Tanto)3", "Ho un buco nella tasca" e "Falla girare" passa alle ormai storiche come "Una tribù che balla", "Bella", "Questa è la mia casa", "Muoviti muoviti", "Ragazzo fortunato", "Non m'ammanoio", "Piove", "Il mio nome è Mai Più"... sembra quasi che voglia darci più spettacolo e musica che si può: non si risparmia, non mette da parte le energie per il prossimo concerto, vive sul palco come se fosse l'ultima volta che potrà cantare di fronte ad un pubblico e la gente che percepisce il suo entusiasmo, lo ricambia quasi adorante!
Arriva il momento più dolce della serata con le canzoni più d'atmosfera, cantate a lume di un accendino che viene aperto in mezzo al pubblico, mentre Lorenzo impugna la chitarra per suonare "Gente della notte" e "Stella cometa".
Poi è il momento di saltare e ballare ancora con "L'ombelico del mondo": coinvolti tutti, nessuno escluso a ballare e a cantare, l'adrenalina sale e una piazza intera urla a squarciagola: "... questo è l'ombelico del mondo e noi stiamo già ballando!".

Finisce il concerto, con applausi a non finire, con in faccia il sorriso che un amico rivolgerebbe a chi ha trascorso con lui una piacevolissima serata. Ed io mi rendo conto che in più momenti me ne sono stata semplicemente a bocca aperta, incapace perfino di cantare, per la gioia mista a sorpresa di essere davvero lì a guardare da abbastanza vicino uno dei miei cantanti preferiti! E ripenso alla mia amica, una sua fan vera e meravigliosa quanto lui, alla quale ho sentito il bisogno di scrivere prima del concerto per dire dov'ero, con la certezza che avrebbe capito il mio stato d'animo e la mia felicità e con il bisogno di condividerlo anche con lei... E ripenso a quante canzoni di Lorenzo sono state così determinanti nel segnare certi momenti della mia vita...
Se Lorenzo mi leggesse, vorrei dirgli "grazie" per la poesia che condivide con tutti noi e per la sua capacità di essere se stesso e di farmi desiderare di essere meglio di quel che sono. Ma soprattutto per le emozioni, perché quando canta e suona lo fa con l'anima e battendo dentro di noi i tasti giusti, perché talento e cuore non si possono improvvisare, nè inventare....



Commenti (4):
jack95
alle 18:04:13
del 20/11/07
bella è stpenda, grande Jova
Alessandro
alle 07:24:06
del 28/11/06
Jova sei grande!!Troppo bella "MI FIDO DI TE"!!
filo89
alle 17:13:06
del 28/9/06
Jova sei grandioso...ti adoroooo!!!!
Jury 10 anni
alle 11:18:23
del 29/8/06
grande jova


1


Inserisci il tuo commento:
Note:Ti invitiamo a non postare alcun messaggio di tipo osceno, volgare, esplicitamente sessuale, razzista, o che comunque violi qualunque legge. Inoltre, per approfondimenti o richieste, ti segnaliamo il nostro forum, perché in questo spazio non verranno inserite risposte da parte dello staff.
 




Torna in alto torna su
Copyright 2002-2006 © .ilBellodellaVita.it
Layout © .ilBellodellavita.it - Info e Note Legali
È vietata la riproduzione, anche solo in parte, di questo materiale. Il materiale che è stato prelevato da internet e da fonti esterne è riportato con le proprie note di copyright, ed è comunque riportato a puro scopo informativo. In caso di reclami contattate la redazione.