Logo di www. il bello della vita .it
AMREF Campagna 20 litri di solidarietà
| HOME | Amore e Amicizia | Il diario di TPA | Libri... Cinema&TV | Musica | Foto e Viaggi | FORUM | NEWSLETTER | Mappa |

..| Sezioni |..
..| Community |..
..| Contatti |..
..| Carattere |..
Qui puoi scegliere la dimensione del carattere: molto piccolo piccolo medio grande molto grande
..| Accesskey [?] |..
Home Page | Amore e Amicizia | Diario di TPA | MUsica | VIaggi | Libri... TV e Cinema | FOrum | Newsletter
..| Sostienili |..
AMREF Campagna regali di Natale Sostieni Emergency Sostieni Amnesty International

28/1/08 - 3349 click

Stampa la pagina... Stampa! | Invia ad un amico... Invia ad un amico! | Commenta... Commenta!

penna Lettere

Lettere, scritti antichi di epoche remote che, tuttavia, ancora vivono da qualche parte dentro di noi.
Le lettere sono uno dei beni più preziosi che possiedo, perché dietro alle parole si nascondono pensieri, emozioni, sensazioni e ricordi che hanno condito nel tempo la mia vita.
E le lettere inviate sono numerose almeno quanto quelle ricevute.

Scambiarsi un po’ di vita, mescolare riflessioni e ragionamenti, lasciandoli bene impressi sulla carta, nella fioca eppur vivida speranza che l’altro, a suon di leggere e rileggere, capisca un po’ di noi e colga nel profondo, oltre grammatica e sintassi, oltre la reticenza a rivelare il nostro “io” più nascosto.

Le lettere permettono ai nostri occhi e al nostro cuore di riassaporarle ogni volta che i fogli vengono spiegati. Se poi sono state scritte a mano donano ancora più emozione e rivelano un velo supplementare dei pensieri che attraversavano l’autore nel magico momento della scrittura.
Attraverso le lettere si può rivivere e ripercorrere una o più vite intere, ricordare precisamente stati d’animo, istanti, convinzioni che, magari, all’atto della lettura non si condividono nemmeno più.

Le lettere rivelano tanto di chi le scrive, quanto di chi le riceve: costituiscono un flusso comunicativo, una lente per analizzare un rapporto da vicino. Non a caso sono tra gli effetti personali che si analizzano per primi quando si ha a che fare con personaggi storici dei quali si vuol delineare i tratti psicologici fondamentali.

Lettere, fili tangibili delle nostre vite, testimonianze di amicizia, scambio e condivisione di idee, da conservare gelosamente tra i ricordi…



Commenti (18):
Donatella
alle 15:46:46
del 8/10/09
TPA - Sei stata molto gentile a rispondere presto. Anche i miei familiari mi consigliano in questa direzione e mi dicono di decidere ciò che è meglio per me, ma ci sono delle sfumature alle quali non avrei da sola, mai pensato. Spero anch'io bene per il nostro futuro. Ancora grazie .
Tpa
alle 11:52:28
del 6/10/09
Ciao Donatella, non posso dirmi un'esperta nel campo, sono semplicemente la persona che a suo tempo aveva consigliato il tuo Marco. Credo che tu abbia ragione quando scrivi che alla lunga la situazione potrebbe stancarvi. Mi pare che in parte sia già accaduto. Che lui ti chieda di non stare con i tuoi famigliari mi pare assurdo; certo se stai più con loro che con lui è un discorso, ma se non li vedi quasi mai hai tutto il diritto di incontrarli e di passare con loro un po' di tempo. Forse Marco non si è reso conto che l'anello di fidanzamento non è un gioiello qualunque, ma il simbolo di un impegno da prendersi a breve termine e che comporta un certo tipo di percorso. Fossi in te gli parlerei apertamente: perché ti ha dato quell'anello se ancora non sapete, non soltanto se sposarvi o meno, ma nemmeno se continuare questa relazione?! Lui tende ad essere possessivo ed oppressivo, senza rendersi conto che più cerca di chiuderti in gabbia, più in te si farà largo l'idea di scappare lontano da lui. Tu tieni alla tua libertà di persona, ma ti senti anche un po' in colpa nel lasciarlo solo, forse perché temi che in questo modo è come se il rapporto si concludesse per colpa tua e perché non ci hai messo abbastanza impegno. Non so dirti se sia giusto continuare o meno questa storia, ma posso dirti che non è giusto sacrificare tutti i tuoi spazi per lui. E' bene adattarsi all'altro, alle sue esigenze e stargli vicino, ma è anche bene che lui ci capisca e rispetti le nostre esigenze. Perché quando vai a trovare i tuoi non porti anche lui? Sarebbe un modo per amalgamare le cose, come una futura famiglia dovrebbe fare. Magari non c'è grande feeling tra lui e i tuoi e viceversa, ma è importante rendersi conto che quando si sposa una persona, in minima parte si sposa anche la famiglia e la vita di quella persona. Lui deve capire che se prende te prende anche parte alla tua vita, nella quale è inclusa la tua famiglia. Sarebbe comodo se si potessero tagliare le parti che non ci interessano o che sono scomode. Ma questo assomiglia più all'egoismo che all'amore.. Un abbraccio, spero che possiate trovare il modo di essere felici!
Donatella
alle 23:37:04
del 5/10/09
Sono la ragazza di Marco (ha scritto a luglio del 2008), è arrivato solo all'anello di fidanzamento e non si parla ancora di matrimonio, nemmeno conviviamo, ma ci vediamo sempre sia al lavoro che nei momenti liberi. Mi vuole sempre con lui e non posso nemmeno stare per molto tempo con i miei familiari dai quali vivo lontana. Questa situazione incomincia a pesarmi e non so come reagire. C'è ancora il dubbio se continuare questa storia d'amore o cercare un'alternativa. Temo che, a lungo andare, qualcuno di noi si stanchi.....Vorrei un consiglio da qualcuno più esperto in questo campo. Grazie
EMANUELA
alle 10:09:17
del 9/9/08
Sono felice di aver saputo di questo sito così vario e interessante, più di tutto apprezzo il fatto di poter scrivere e ricevere subito anche delle risposte. L'immediatezza delle nuove forme di comunicazione è impagabile. Bravi a chi lavora per tutti noi. A presto!
tpa
alle 16:54:37
del 3/9/08
Figurati Michela, grazie a te per averci fatto pubblicità e per seguirci con affetto! Terremo in ogni caso conto dei tuoi suggerimenti, se sarà possibile più avanti programmare una ricerca ancora più precisa. A presto!
MICHELA
alle 10:21:58
del 3/9/08
GRAZIE INFINITE PER AVER RISPOSTO AI MIEI DUBBI E CHIARITO COSI' MOLTE IDEE UN PO' CONFUSE CHE AVEVO ANCHE SULL'AMICIZIA ECC. HO CONSIGLIATO QUESTO SITO AD ALTRI ROMANI E POI NE PARLIAMO INSIEME. E' BELLISSIMO AVERE DEI VERI AMICI!
tpa
alle 17:40:34
del 2/9/08
Ciao Michela, mi spiace se trovi difficoltà nel trovare ciò che cerchi al primo colpo. Chiaramente non è affatto calcolato per trattenere i visitatori (a quale scopo?!). Ad una divisione tra poesia e articoli abbiamo preferito una divisione per argomenti, forse non sempre dai confini precisi, ma generalmente gradita dai nostri visitatori, tra i quali speriamo di continuare ad averti in ogni caso! :-)
MICHELA
alle 17:14:34
del 2/9/08
DA QUANDO HO SCOPERTO QUESTO SITO MI DOMANDO PERCHE' NON CI SIA UNA PICCOLA DISTINZIONE TRA ARTICOLI E POESIE. CERTE VOLTE SI CLICCA PER CERCARE UNA POESIA E SI HA DAVANTI UN ARTICOLO E VICEVERSA. HO POCO TEMPO A DISPOSIZIONE E LA RICERCA POTREBBE ESSERE PIU' VELOCE! ANCHE QUALCHE NUMERO SUI TITOLI IN MODO DA INDIVIDUARLI PRIMA E RICORDARLI, MI FAREBBE COMODO O E' TUTTO CALCOLATO PER TENERCI QUI?


1 2 3 | Vai alla pagina successiva Vai all'ultima pagina


Inserisci il tuo commento:
Note:Ti invitiamo a non postare alcun messaggio di tipo osceno, volgare, esplicitamente sessuale, razzista, o che comunque violi qualunque legge. Inoltre, per approfondimenti o richieste, ti segnaliamo il nostro forum, perché in questo spazio non verranno inserite risposte da parte dello staff.
 




Torna in alto torna su
Copyright 2002-2006 © .ilBellodellaVita.it
Layout © .ilBellodellavita.it - Info e Note Legali
È vietata la riproduzione, anche solo in parte, di questo materiale. Il materiale che è stato prelevato da internet e da fonti esterne è riportato con le proprie note di copyright, ed è comunque riportato a puro scopo informativo. In caso di reclami contattate la redazione.