Logo di www. il bello della vita .it
AMREF Campagna 20 litri di solidarietà
| HOME | Amore e Amicizia | Il diario di TPA | Libri... Cinema&TV | Musica | Foto e Viaggi | FORUM | NEWSLETTER | Mappa |

..| Sezioni |..
..| Community |..
..| Contatti |..
..| Carattere |..
Qui puoi scegliere la dimensione del carattere: molto piccolo piccolo medio grande molto grande
..| Accesskey [?] |..
Home Page | Amore e Amicizia | Diario di TPA | MUsica | VIaggi | Libri... TV e Cinema | FOrum | Newsletter
..| Sostienili |..
AMREF Campagna regali di Natale Sostieni Emergency Sostieni Amnesty International

4/1/06 - 254 click

Stampa la pagina... Stampa! | Invia ad un amico... Invia ad un amico! | Commenta... Commenta!

penna E' una vita che ti aspetto

E' una vita che ti aspetto

Lo vedo in libreria e ripenso al consiglio di un amico che di rado si sbaglia. Ha detto "leggilo" e così, senza pensarci due volte, mi sono trovata col libro in mano, diretta alla cassa.
Ho aspettato pazientemente qualche giorno di essere in vacanza, con la testa sgombra, a gustare con calma tutte le pagine. E sono stata catturata dal ritmo simpatico, dalle riflessioni spesso profonde, da quel senso di complicità che Fabio Volo è riuscito a trasmettere col suo "E' una vita che ti aspetto".

La storia è quella di un ragazzo come tanti, con un buon lavoro, una vita apparentemente appagante, una famiglia, tanti amici ed uno speciale, tante donne e feste e serate interessanti. Ma privo di felicità e pieno di paure, ipocondrie e dubbi. Un ragazzo come tanti. Solo come tanti, senza volerlo ammettere inizialmente. Triste come molti, che raccontano bugie a se stessi nel tentativo patetico di pensare che forse nella vita basta fingere di essere felici.
Ma lui non si arrende, vuole andare a fondo a questa storia, vuole capire perché non è più in grado di stare solo con se stesso; vuole capire perché rimane sveglio la notte e perché non sono più autentici come un tempo i sorrisi che si ritrova sul viso. E così va dal suo dottore, che è anche un amico e che gli fa la domanda fatale: "Sei felice?".
Una domanda non da poco, la cui risposta sembra sempre intuitiva, ma che invece non lo è molte volte. E finisce per dare adito ad una risposta automatica e falsa.

Ma perché dev'essere così?! Perché bisogna rispondere che va tutto bene quando non è così? Inizia a questo modo il suo viaggio alla ricerca della vera felicità, alla ricerca di ciò che rende unica la vita, di ciò che è davvero importante. E di se stesso, dei motivi per i quali può star bene da solo, in compagnia solo di sè, prendendosi cura della persona che meglio conosce al mondo.

Un libro dolce, ironico, fresco e spontaneo. Un libro letto tutto d'un fiato. Sono tornata in libreria pochi giorni dopo. Tra le mani avevo "Esco a fare due passi", un altro acclamatissimo successo di Volo. Per cercare altre parole con le quali sognare...



Commenti (1):
michela
alle 18:23:21
del 29/8/07
ho letto questo libro su suggerimento di un amico!! L'HO LETTO SENZA CPIRE NIENTE, SENZA CAPIRE IL MOTIVO PER CUI ME L'AVESSE SUGGERITO! SOLO DOPO UN ANNO L'HO RIVISTO ED HO CAPITO CHE LA VITA è UIGUALE A QUELLA DEL PERSONAGGIO OSSIA ENTRAMBI CERCANO LA FELICITà NELLA DROGA. HO RILETTO IL LIBRO ED HO CAPITO TANTO DEL MIO AMICO SOLO CHE LUI ANCORA NON HA SCELTO DI VOLERSI BENE... PURTROPPO


1


Inserisci il tuo commento:
Note:Ti invitiamo a non postare alcun messaggio di tipo osceno, volgare, esplicitamente sessuale, razzista, o che comunque violi qualunque legge. Inoltre, per approfondimenti o richieste, ti segnaliamo il nostro forum, perché in questo spazio non verranno inserite risposte da parte dello staff.
 




Torna in alto torna su
Copyright 2002-2006 © .ilBellodellaVita.it
Layout © .ilBellodellavita.it - Info e Note Legali
È vietata la riproduzione, anche solo in parte, di questo materiale. Il materiale che è stato prelevato da internet e da fonti esterne è riportato con le proprie note di copyright, ed è comunque riportato a puro scopo informativo. In caso di reclami contattate la redazione.