Logo di www. il bello della vita .it
AMREF Campagna 20 litri di solidarietà
| HOME | Amore e Amicizia | Il diario di TPA | Libri... Cinema&TV | Musica | Foto e Viaggi | FORUM | NEWSLETTER | Mappa |

..| Sezioni |..
..| Community |..
..| Contatti |..
..| Carattere |..
Qui puoi scegliere la dimensione del carattere: molto piccolo piccolo medio grande molto grande
..| Accesskey [?] |..
Home Page | Amore e Amicizia | Diario di TPA | MUsica | VIaggi | Libri... TV e Cinema | FOrum | Newsletter
..| Sostienili |..
AMREF Campagna regali di Natale Sostieni Emergency Sostieni Amnesty International

penna Spruzzi di novità

Non sono molte le cose davvero sensazionali che capitano d'estate quando ancora non ho volto tutte le mie energie a godermi una vacanza come si deve. Così, quando mio fratello mi ha comunicato che, per alcuni giorni, in città ci sarebbe stato un Suo amico toscano, il mio volto si è illuminato di immenso!

Ragazzo simpatico, estroverso e coinvolgente, ci ha trascinato in una serata esuberante, resa più pepata dal piccante kebab e dalle altre ghiottonerie che siamo andati a mangiare ed innaffiata abbondantemente di vino rosso sapientemente versato.

Un toscano. Io ho parlato con un toscano.
Alcuni anni fa forse sarei svenuta oppure esplosa per la contentezza irrefrenabile!
Parole misteriose ed affascinanti uscivano dalla Sua bocca!
Con riverito stupore continuavo a pensare che, da un momento all'altro, avrebbe smesso ed avrebbe ripreso a parlare "normalmente"!
Ma non succedeva e la cosa mi riempiva di meraviglia, come potrebbe forse accadere ad una bambina di cinque anni... ma era proprio così che mi sentivo!

Certo era una ben curiosa tavolata la nostra, dal momento che di fianco all'"attrazione principale" era seduta una bionda ungherese, dagli intensi occhi azzurri e dal sorriso simpatico, mai stanco di esibirsi.
Uno scambio di culture simile ha reso la serata definitivamente indimenticabile!
Il mio rossore violento, provocato non dalla timidezza, bensì dal cibo piccante, ha destato l'ilarità di Chi mi stava accanto e la pena compassionevole di Chi mi siedeva di fronte, al punto da offrirsi di finire la mia porzione per togliermi di impiccio, in un gesto di altruistica gentilezza.
Meno male, perché non ne potevo davvero più!

L'amico toscano no. Non la smetteva di ingozzarsi e di rovesciarsi vino nella gola. Ma il Suo appetito sconfinato rispecchiava quel bisogno esagerato di ingurgitare la vita con tutte le sue gioie, di farla propria in ogni modo!
Traboccava frenesia di divertirsi al massimo da ogni poro: sembrava una bottiglia di spumante che sia stata scossa ripetutamente prima di venire aperta!
Tutto sommato sono felice che abbia scelto noi per essere stappato...


Inserisci il tuo commento:
Note:Ti invitiamo a non postare alcun messaggio di tipo osceno, volgare, esplicitamente sessuale, razzista, o che comunque violi qualunque legge. Inoltre, per approfondimenti o richieste, ti segnaliamo il nostro forum, perché in questo spazio non verranno inserite risposte da parte dello staff.
 




Torna in alto torna su
Copyright 2002-2006 © .ilBellodellaVita.it
Layout © .ilBellodellavita.it - Info e Note Legali
È vietata la riproduzione, anche solo in parte, di questo materiale. Il materiale che è stato prelevato da internet e da fonti esterne è riportato con le proprie note di copyright, ed è comunque riportato a puro scopo informativo. In caso di reclami contattate la redazione.